Cenni storici - Broni

L'Ospedale Arnaboldi di Broni oggi Presidio Socio Sanitario Territoriale (PreSST) 

L'Ospedale di Broni venne eretto nel 1875 grazie al lascito del Commendatore Don Carlo Arnaboldi Gazzaniga, che nel 1873 disponeva per la fondazione di un Ospedale a favore dei poveri infermi appartenenti a quel Comune, al Comune di Cicognola e a quello di Albaredo Arnaboldi. Nel 1887 venne approvato il progetto, per la costruzione del nuovo Ospedale "Fondazione Arnaboldi".Nel 1975 l'Ente Ospedaliero "Fondazione Arnaboldi" cessò la sua autonomia giuridica con la fusione con l'Ente Ospedaliero "Sola Forni Gazzaniga" di Stradella, dando vita al nuovo Ente Ospedaliero di Broni e Stradella. L'Ente Ospedaliero di Broni e Stradella è successivamente confluito, per effetto della riforma sanitaria, nella U.S.S.L. n°79 con sede a Voghera. Dal febbraio 2002 la struttura è confluita nella nuova Azienda Ospedaliera della provincia di Pavia. Nel 2009, le Unità Operative di Medicina Interna e Ginecologia e Ostetricia e nel 2016, l'Unità Operativa di Riabilitazione Generale Geriatrica, sono sono state trasferite presso l'Ospedale unificato di Broni-Stradella.

Per effetto della Riforma Regionale del Sistema Socio Sanitario attuata con la Legge Regionale 23/2015, l'ex Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia divenuta dal 01.01.2016 ASST di Pavia, anche a seguito dell’approvazione regionale del nuovo POAS (Piano di Organizzazione Aziendale Strategico), procederà nel 2017, a dar corso alla riqualificazione dell'Ospedale Arnaboldi di Broni in una nuova struttura organizzativa denominata PreSST (Presidio Socio Sanitario Territoriale). L’acquisizione di questi spazi permetterà di incrementare i servizi ambulatoriali e territoriali integrandoli con la medicina di famiglia e di attivare ulteriori forme di assistenza territoriale per una reale presa in carico del paziente cronico e fragile. Ciò permettterà da un lato l'ottimizzazione delle risorse e dall’altro una più compiuta e sinergica integrazione tra ospedale e territorio, attraverso quel prendersi cura della persona, in piena sintonia con i principi presenti nella riforma regionale.

Mercoledì 1° marzo 2017, avrà luogo l'inaugurazione del Centro per il Mesotelioma, in virtù di un accordo interistituzionale per la presa in carico del paziente attraverso il "Percorso condiviso per il trattamento del mesotelioma pleurico" sottoscritto con l'Agenzia della Tutela della Salute (ATS) di Pavia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia e Comune di Broni.

Presidio: