News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

L'AMROP: da sempre a supporto dei malati nefrologici dell'Oltrepo'

Donazioni AMROP a favore della Nefrologia di Voghera 13 marzo '19Ospedale di Voghera 13 marzo '19
Cerimonia di Ringraziamento per le donazioni a favore dell'UOC di Nefrologia e Dialisi da parte dell'AMROP Associazione per la cura delle malattie renali dell'Oltrepo Pavese ONLUS
che da diversi anni sostiene attivamente ed è vicina ai malati nefrologici del nostro territorio.
Alla cerimonia hanno partecipato il Direttore Generale e la Direzione Strategica di Asst Pavia, il Presidente dell'AMROP, Dott.ssa Cristiana Barbieri, il Dott. Fabio Milanesi, Direttore dell'UOC di Neflologia e Dialisi, il Dott. Paolo Valentini, Direttore Medico del Presidio Oltrepo', le autorità civili e militari cittadine e tutti componenti del Consiglio dell'Associazione AMROP che devolve annualmente un significativo aiuto che spesso si traduce nell'acquisto di nuova strumentaDonazione Ecografo da AMROP a Nefrologia Ospedale di Vogherazione come l'Ecografo di nuova generazione recentemente donato.
Presente alla Cerimonia anche il Consigliere Regionale Dott. Ruggero Invernizzi il quale si è unito nei ringraziamenti per questo concreto aiuto che permette alla sanità locale di raggiungere ulteriori traguardi in termini di migliori e maggiori prestazioni.

 

Chiusura di tutti i CUP aziendali nel pomeriggio di lunedì 18 marzo 2019

Si avvisano i gentili utenti che, per consentire l’aggiornamento tecnologico e migliorare il sistema di prenotazione di visite ed esami presso le strutture dell’ASST di Pavia, tutti gli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (CUP) verranno chiusi anticipatamente nella giornata di lunedì 18 marzo 2019 a partire dalle ore 14:30. Non sarà possibile effettuare prenotazioni di prestazioni dell’ASST di Pavia nemmeno tramite i sistemi alternativi (Call Center e Portale del Cittadino di Regione Lombardia).
Il servizio di prenotazione riprenderà martedì 19 marzo con i consueti orari, a partire dalle ore 8:00.

Un buon sonno migliora la vita | Vigevano 15.03.'19 h.18:00

Incontro con la cittadinanza 15.03.'19 Vigevano Giornata del sonnoGiornata Mondiale del Sonno 2019 | Incontro con la cittadinanza 15.03.2019 h. 18:00 Castello Sforzesco di VIGEVANO Sala dell'Affresco 
TU o TUO FIGLIO RUSSATE? AVETE SONNOLENZA DIURNA? ANDATE IN APNEA? I Medici Specialisti sono a tua disposizione per rispondere a tutte le tue curiosita’ sulle apnee del sonno:
Dott. Lidia decembrino (Direttore Pediatria Ospedale Civile di Vigevano)
Dott. Laura Lanza (Direttore Otorinolaringoiatria Ospedale Civile di Vigevano)
Dott. Marzia Segù (Spec.Ortognatodonzia Esperto Dental Sleep Medicine Vigevano)

Modera Mario Pacali (Direttore Informatore Vigevanese)  Link alla locandina

Birindelli della Nuova Pallacanestro Vigevano: rientro a tempo di record dopo l'intervento al ginocchio presso l'U.O.C. Orto Trauma di Vigevano

E’ rientrato in campo a tempo di record Duilio Ernesto Birindelli, ala-centro della Elachem Vigevano che milita nella serie B2 di basket.
Nel gennaio scorso, il giocatore italo argentino si era sottoposto a un intervento di pulizia del menisco del ginocchio sinistro effettuato dal dott. Massimo Migliavacca, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Civile di Vigevano. Dopo il periodo di riabilitazione, Birindelli è tornato a calcare il parquet del PalaBasletta il 17 febbraio scorso, a distanza di poco più di un mese dall’intervento, nella partita vinta dalla Elachem Vigevano sulla Robur Varese per 83 a 69.
Birindelli è uno dei giocatori chiave del reparto dei lunghi ed il suo rientro è stato un passo fondamentale per la società vigevanese Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 che dal sito ufficiale ha ringraziato pubblicamente il reparto dell’ASST di Pavia.
“La SSD Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 S.r.l. – si legge nel comunicato - desidera ringraziare il dott. Massimo MIGLIAVACCA, Primario del Reparto di Ortopedia e Traumatologia presso l’Ospedale Civile di Vigevano, per le cure prestate al giocatore Duilio Ernesto BIRINDELLI. L’ottimo lavoro svolto dal dott. MIGLIAVACCA e dal suo Staff gli hanno consentito un rapido decorso ed un rientro in campo nel minor tempo possibile. Il giocatore italo-argentino, infatti, ha già preso parte alla trasferta di PIOMBINO domenica scorsa e da questa settimana ricomincerà ad allenarsi con il resto della squadra”.
Per l'ASST di Pavia, per il dott. Massimo Migliavacca (nella foto a sinistra) ed il suo staff, il privilegio della scelta da parte della società vigevanese e l'aver contribuito al rientro di un giocatore fondamentale per la squadra è motivo di grande soddisfazione.
Link al comunicato sul sito della Nuova Pallacanestro Vigevano

 

VIVI CON IL CUORE Campagna d'informazione salva-cuore per le donne

Campagna di informazione Vivi con il Cuore prevenzione al femminile

La campagna d'informazione 'Vivi con il Cuore', presentata, lunedì 4 Marzo, nel corso del convegno 'Infarto e malattie cardiovascolari al femminile: come vivere con il cuore', promosso dalla Società Italiana di Cardiologia, ha  l'obiettivo di aumentare la conoscenza delle malattie del cuore e incentivare le donne ad adottare strategie salva-cuore per riconoscere e prevenire l'infarto. «La campagna 'Vivi con il cuore' - ha spiegato l'Assessore Regionale al Welfare Avv.to Giulio Gallera al convegno - riveste una duplice importanza: in primo luogo favorisce un'opera concreta di sensibilizzazione delle donne nei confronti delle malattie cardiovascolari, la cui promozione è fondamentale nell'ottica della prevenzione; inoltre, rafforza e sostiene il tema della medicina di genere, verso la quale Regione Lombardia sta concentrando impegno ed energie nell'ambito dell'evoluzione generale del sistema».
PERSONALIZZAZIONE DELLE CURE E ASSISTENZA INDIVIDUALE - "L'individuazione dei fattori di rischio e i percorsi diagnostici successivi sono tanto efficaci quanto più vengono ritagliati su misura per ciascuno - ha aggiunto Gallera -: da qui derivano percorsi di prevenzione e di assistenza individuali e funzionali. La 'personalizzazione' delle cure è il punto cardine della nostra riforma, nata e pensata con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini e garantire la sostenibilità di un sistema sanitario universalistico come il nostro".  VISITA IL SITO   www.viviconilcuore.it

Giornata Mondiale del Rene 2019

Iniziative Asst Pavia per la giornata mondiale del rene 2019L'Asst di Pavia, per il tramite dei Direttori, Dott. Fabio Milanesi per l'Oltrepo' Dott.ssa Antonietta Gazo per la Lomellina, aderisce alla Campagna di sensibilizzazione per la promozione dell'adeguata informazione sul tema della malattia renale cronica.  Nel mondo i nefropatici sono in costante aumento ed in Italia si stima che in media una persona su dieci soffra di disturbi renali. I reni svolgono per l'organismo importanti funzioni la cui alterazione, se non riconosciuta tempestivamente può condurre, talora nel breve termine, anche alla dialisi. La diagnosi precoce svolge un ruolo fondamentale: può essere sufficiente misurare con regolarità la pressione arteriosa, un banale esame delle urine ed il dosaggio della creatinina nel sangue per riconoscere la presenza della malattia renale. Per questo motivo sono stati organizzati due momenti competamenti dedicati alla cittadinanza come qui di seguito descritto. 
Ospedale Civile di Vigevano, giovedì 14.03.19 i cittadini potranno presentarsi, previa prenotazione telefonica, presso i locali dell'Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi, dove verrà eseguita gratuitamente la misurazione della pressione arteriosa e verranno fornite informazioni inerenti le patologie renali. Le prestazioni saranno disponibili dalle h.8.30 alle h.12.30 e dalle h.14 alle h.18. Saranno presenti i volontari dell'AMAR (Associazione Malattie Renali) che fornisce da sempre un solido supporto alle attività del reparto. Per prenotarsi occorrerà telefonare, a partire dal giorno 4/3/2019 dalle h.14 alle h.16, dal lunedì al venerdì, al seguente numero: 0381 333 303.
Ospedale Civile di Voghera, venerdì 15.03.19 in Piazza Duomo, durante il mercato cittadino, sarà attivo un presidio dell'UOC di Nefrologia e Dialisi. Con l'aiuto dei volontari della Croce Rossa Italiana e dei volontari dell'Associazione AMROP, i medici effettueranno controlli gratuiti: misurazione della pressione arteriosa, esame urine su campione estermporaneo e misurazione della glicemia al dito.

Misure a favore di persone con disabilità gravissima, in condizioni di dipendenza vitale e che necessitano di assistenza continua nelle 24 ore (FNA – Misura B1)

Regione Lombardia, con D.G.R. 1253 del 12/02/2019 "Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo nazionale per le non autosufficienze - Anno 2018", ha previsto per l’anno 2019 una serie di interventi finalizzati a migliorare e sostenere le prestazioni di cura che vengono rese direttamente dai familiari per interventi di carattere assistenziale, tutelare e/o educativo, atti a garantire la permanenza a domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone in condizione di gravissima disabilità e dipendenza vitale.
REQUISITI 
- persona assistita a domicilio di qualsiasi età; 
- residenza da almeno 2 anni in Lombardia; 
- persona in condizione di gravissima disabilità beneficiaria dell’indennità di accompagnamento (L. 18/1980) oppure definita non autosufficiente ai sensi del DPCM  159/2013 per la quale si sia verificata almeno una delle condizioni sotto riportate:

  • a) coma, stato vegetativo o stato di minima coscienza;
  • b) in dipendenza da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7); 
  • c) grave o gravissimo stato di demenza; 
  • d) lesioni spinali tra C0/C5; 
  • e) gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare; 
  • f) deprivazione sensoriale complessa (grave minorazione visiva e dell’udito);
  • g) gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico;
  • h) ritardo mentale grave o profondo; 
  • i) condizione di dipendenza vitale con necessità di assistenza continuativa e di monitoraggio nelle 24 ore.  

N.B.
1. lettera h) Ritardo mentale grave e profondo: la valutazione di questa condizione in età evolutiva dovrà essere effettuata con strumenti di valutazione appropriati all’età (scala Leiter-R) che consente di ottenere un QI non verbale utilizzabile. La valutazione dovrà sempre includere la valutazione del comportamento adattivo (scale Vineland-II) che dovrà presentare un quoziente inferiore a 70, considerabile analogo a una LAPMER < = a 8. 
2. lettera g) Gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico livello 3 del DSM 5 devono contemporaneamente presentare: 

  • gravi deficit nella comunicazione sociale (verbale e non verbale)
  • rituali fissi e/o comportamenti ripetitivi o gravemente problematici

3. Nelle certificazione rilasciata dai Servizi di Psichiatria, Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza e da Specialisti medici delle Strutture sociosanitarie di Cure intermedie e riabilitative per minori deve essere evidenziato se le stesse sono rilasciate nel quadro di una specifica presa in carico o a seguito di una analisi clinica di tipo ambulatoriale. 

MODALITA’ E TEMPI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di prosecuzione della misura o di nuovo accesso deve essere presentata all’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) di residenza che effettua la valutazione multidimensionale, in collaborazione con i Servizi Sociali dei Comuni/Piani di Zona e predispone il relativo Progetto Individuale. 

Le persone già in carico al 31/12/2018 dovranno presentare le domande entro e non oltre il 31/03/2019.  
Le domande per il nuovo accesso alla misura possono essere presentate fino e non oltre al 30/09/2019. 

In caso di non presentazione di tutta la documentazione richiesta, l’istanza non è ammissibile in quanto da considerarsi incompleta.

Le domande devono essere presentate ad ASST:

  • Ufficio Protocollo di Vigevano – Viale Montegrappa 5 
  • Ufficio Protocollo di Voghera – Viale Repubblica 88 
  • Posta PEC: protocollo [at] pec.asst-pavia.it

INFORMAZIONI:
ASST di Pavia
Centro Servizi Tel. 0382-431600 
Centro per l'Assistenza Domiciliare (CeAD) Tel. 0382 - 432620

ATS di Pavia
Dipartimento P.I.P.S.S. Tel. 0382- 431262  o  0382- 432833
 

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileDGR 1253 2019
Scarica il fileAllegato A Piano Attuativo
Scarica il fileAllegato B Programma operativo
Scarica il fileDECRETO INTERMINISTERIALE FNA 2016
Scarica il fileALL 1 Scale per la valutazione della condizione di disabilità gravissima
Scarica il fileALL 2 Altre persone in condizione di dipendenza vitale
Scarica il fileDecreto 2331 del 22.02.19
Scarica il fileModulo di domanda

Intervento del dott. Michele Brait al Convegno di Pavia: “Reti, digitalizzazione e trasparenza nelle strutture sanitarie e negli enti locali”.

A Pavia, nell’Aula Grande del Dipartimento di Scienze Politiche, è in corso il convegno “Reti, digitalizzazione e trasparenza nelle strutture sanitarie e negli enti locali”, organizzato da Università degli Studi di Pavia e Fondazione Giandomenico Romagnosi, con il patrocinio di Regione Lombardia.
Il Direttore Generale, dott. Michele Brait, è intervenuto sull’argomento, forte delle attività promosse nell’ambito dell’ASST di Pavia, da tempo impegnata in questo percorso con l’introduzione di nuove modalità e la promozione di varie iniziative in favore della digitalizzazione.
Ne sono un esempio:
-    RIS PACS, il nuovo sistema  informatico di digitalizzazione delle immagini radiografiche implementato nelle Radiologie aziendali: consente ai cittadini di ricevere un CD al posto delle lastre e la consultazione via Web. Favorisce anche l’interscambio di informazioni con la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo nell’ambito del co-branding.
-    Teom WebSì, applicazione scaricabile gratuitamente dai cittadini su smartphone e tablet: si tratta di una piattaforma informatica flessibile ed intuitiva per il rilascio a distanza del biglietto elettronico di prenotazione, con riduzione dei tempi di attesa allo sportello.
-    PagoPA: consente ai cittadini il pagamento online, tramite il sito web, del ticket sanitario dovuto per le prestazioni ambulatoriali prenotate.
-    Iniziativa “CITTADINO DIGITALE SI DIVENTA!”, lanciata da #Tempo di Quartieri e Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Pavia, con il contributo di Regione Lombardia e in collaborazione con ASST Pavia. Consistita in corsi gratuiti di alfabetizzazione informatica per insegnare ai cittadini (soprattutto gli over 65 e gli stranieri) come usufruire dei servizi digitali. Dalla prenotazione di visite ed esami al cambio di medico, dalla consultazione del fascicolo sanitario elettronico alla verifica delle esenzioni attive, e così via.
Il dott. Michele Brait, sensibile all’argomento della digitalizzazione in ambito sanitario, lo scorso anno ha fatto parte della Delegazione di Regione Lombardia in Israele, guidata dell’Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Avv.to Giulio Gallera. La visita era finalizzata allo studio degli ospedali di comunità israeliani, vere e proprie eccellenze nell’ambito della Home Care, ossia la presa in carico del paziente cronico a domicilio, e della Digital Health, il sistema informatico a servizio della sanità nazionale.
Il fenomeno della digitalizzazione si spinge oltre i confini e supporta quotidianamente l’attività condivisa delle amministrazioni europee (intese come amministrazioni nazionali dei vari Stati membri e varie amministrazioni legate alle istituzioni UE), portando con sé tante trasformazioni e sfide. La possibilità di svolgere pratiche on-line dovrebbe essere uno strumento per migliorare e semplificare la vita dei cittadini, studenti e pazienti europei che soggiornano e circolano nel territorio dell’Unione europea. La digitalizzazione è un processo che coinvolge tutti (utenti, organizzazioni PA, fornitori, organismi di controllo, rapporti tra diverse istituzioni, ecc.) e che va governato, per fare in modo di implementare i cambiamenti evitando effetti perversi, resistenze, inadeguatezza delle strutture a gestire le nuove procedure e così via. Questo è il succo del Convegno di Pavia, a cui partecipano anche il dirigente di Lombardia Informatica, dott. Marco Pantera; il dott. Alessandro Venturi e il dott. Carlo Nicora, rispettivamente Presidente e Direttore Generale della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo; l’Assessore all’Innovazione del Comune di Pavia, dott.ssa Ilaria Cristiani; prof. Giovanni Magenes delegato all’ICT dell’Università degli Studi di Pavia.
Pavia, 28/02/2018

 

Inaugurazione del nuovo mammografo presso l’U.O.C. di Radiologia dell'Ospedale Civile di Voghera.

Inaugurazione nuovo mammografo Radiologia ospedale di Voghera 26 feb 19Il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, ha inaugurato oggi un’apparecchiatura ad alte prestazioni presso l’U.O.C. di Radiologia (Diagnostica per immagini) dell’Ospedale Civile di Voghera.
Si tratta di un mammografo digitale che va a sostituire l’apparecchio analogico utilizzato in precedenza. Grazie alla tecnologia di ultima generazione, ovvero la tomosintesi, permette l’acquisizione di più immagini a strati della mammella e consente di ottenere un risultato diagnostico più efficace rispetto alla mammografia analogica ed anche quella digitale classica. Eventuali lesioni, infatti, nella mammografia 2D potrebbero essere “coperte” da altre strutture, mentre l’esame dei diversi strati, come nella TAC, permette di ottenere informazioni più precise.
La tomosintesi consente un approfondimento diagnostico che permette di accertare tumori al seno in fase precoce e di individuare lesioni anche molto piccole, che risulterebbero invisibili con l’esame tradizionale. E’ questo, in sostanza, il significativo valore aggiunto del nuovo mammografo: la possibilità di ottenere con estrema accuratezza le immagini utili a scoprire, localizzare e diagnosticare le lesioni mammarie. La tomosintesi del sistema Installato a Voghera, poi, è quella più veloce sul mercato, dato che l’acquisizione viene completata in soli 4 secondi, con un maggior comfort per la paziente ed una minor esposizione alle radiazioni.
Il nuovo mammografo consente un ulteriore ampliamento del parco strumentale aziendale ed un miglioramento dell’offerta sanitaria di ASST Pavia ai cittadini, con particolare riferimento all’attività di prevenzione del tumore della mammella. Si tratta di una malattia in costante aumento, anche tra le giovani donne, ma sempre più curabile grazie alla diagnosi precoce ed al miglioramento delle terapie (Voghera, 26/02/2019).

 

La dott.ssa Elena Prisco, Ambulatori di Reumatologia di Vigevano e Mede

L’ASST di Pavia ha avviato, presso l’Ospedale Civile di Vigevano e l'Ospedale San Martino di Mede, due nuovi Ambulatori di Reumatologia. La gestione è stata affidata alla dott.ssa Elena Prisco, specialista in Reumatologia, da pochi mesi assunta come dirigente medico ed assegnata all’Unità Operativa di Medicina Interna di Mede dopo l’esperienza lavorativa presso la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia.
L’Ambulatorio è aperto a Vigevano (presso gli ambulatori dell'U.O. di Medicina Interna ad Indirizzo Oncologico) il secondo e il quarto martedì di ogni mese, dalle ore 14:00 alle ore 16:00 ed a Mede ogni lunedì, dalle ore 13:30 alle 15:30.
La dott.ssa Prisco partecipa all’attività reumatologica ambulatoriale in collaborazione con la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia presso l'Ospedale Civile di Vigevano il primo mercoledì di ogni mese, nell’ambito del co-branding con l’ASST di Pavia.

Dott.ssa Prisco, l'ASST di Pavia in questi mesi ha avvitato due nuove attività.
“Nell’ottobre 2018 l’ASST di Pavia ha aperto l’Ambulatorio di Reumatologia a Mede e da qualche settimana ha avviato il servizio anche a Vigevano. In entrambe le sedi stiamo riscontrando una buona affluenza. Mi occupo delle condizioni relative all'apparato muscolo-scheletrico e ai tessuti connettivi dell'organismo. Le malattie reumatiche possono interessare ossa, articolazioni e muscoli, ma anche gli organi interni come cuore, cervello e polmoni, vasi e nervi”.

Dott.ssa Prisco, come funziona l’ambulatorio?
“Visitiamo persone affette da artriti, artrosi, connettiviti, vasculiti, fibromialgie, dolori muscoloscheletrici e da altre patologie reumatologiche. Durante la visita, il paziente viene valutato in merito ai sintomi riferiti, visioniamo gli accertamenti già effettuati e richiediamo ulteriori indagini per un corretto inquadramento diagnostico. Nelle visite successive valutiamo l’evoluzione della malattia, la risposta ai trattamenti, eventuali effetti collaterali dei farmaci o complicazioni”.

Come si accedere al servizio?
“Le visite specialistiche reumatologiche (prime visite e controlli) possono essere prenotate telefonando al Contact Center Regionale, presso gli sportelli CUP dell’ASST Pavia, presso le farmacie lombarde che aderiscono al servizio,  utilizzando i servizi di prenotazione online o l’App SALUTILE”.

Curriculum. La dott.ssa Prisco si è laureata nel 2003 in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è poi specializzata in Reumatologia. Ha partecipato a diverse attività di ricerca presso l'Università degli Studi di Pavia e il Policlinico San Matteo nella Struttura Complessa di Reumatologia.
Nel 2014 ha conseguito il diploma di Dottorato di Ricerca presso L’Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, S.C. di Reumatologia.
Nel 2017 ha ottenuto il diploma di Master di II livello in “Clinical Problem Solving in Reumatologia” presso l’Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica di Roma.
Ha partecipato come sub-investigator, study coordinator e joint assessor a numerose sperimentazioni cliniche nazionali e internazionali per lo sviluppo di nuovi farmaci per le artriti, l’artrosi e le connettiviti. E’ co-autrice di diverse pubblicazioni scientifiche.
Ha ottenuto un incarico di lavoro autonomo di natura professionale per lo svolgimento di prestazioni assistenziali mediche presso la S.C. di Reumatologia della Fondazione I.R.C.C.S.  Policlinico San Matteo di Pavia, dal 2012 al 2014. Nel 2018 ha ottenuto un Assegno di Ricerca presso l’Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, S.C. di Reumatologia.

 

Pagine