A tu per tu

L’ASST di Pavia ha avviato, presso l’Ospedale Civile di Vigevano e l'Ospedale San Martino di Mede, due nuovi Ambulatori di Reumatologia. La gestione è stata affidata alla dott.ssa Elena Prisco, specialista in Reumatologia, da pochi mesi assunta come dirigente medico ed assegnata all’Unità Operativa di Medicina Interna di Mede dopo l’esperienza lavorativa presso la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia.
L’Ambulatorio è aperto a Vigevano (presso gli ambulatori dell'U.O. di Medicina Interna ad Indirizzo Oncologico) il secondo e il quarto martedì di ogni mese, dalle ore 14:00 alle ore 16:00 ed a Mede ogni lunedì, dalle ore 13:30 alle 15:30.
La dott.ssa Prisco partecipa all’attività reumatologica ambulatoriale in collaborazione con la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia presso l'Ospedale Civile di Vigevano il primo mercoledì di ogni mese, nell’ambito del co-branding con l’ASST di Pavia (leggi tutto).

Il dott. Alessandro Suprani dall’1 gennaio 2019 è il Direttore F.F. dell’Unità Operativa Complessa Pronto Soccorso e Accettazione dell’ASST di Pavia con la responsabilità del coordinamento e della gestione dei sei Pronto Soccorso aziendali. Romano, 61 anni, il dott. Suprani da 32 anni vive in Lombardia e presso l’ASST di Pavia è anche titolare dell’Incarico Professionale ad Alta Specializzazione (IPAS) denominato “Osservazione Breve Intensiva”. La sua è una lunga ed importante carriera iniziata come Ufficiale Medico dell'Esercito Italiano in diverse sedi e con svariate responsabilità. Nove anni intensi, trascorsi in gran parte in Lombardia. Nel 1987 e 1988 è stato Capo dei Servizi Sanitari in zona di operazioni della Brigata Meccanizzata “Legnano” durante i soccorsi dopo l'alluvione della Valtellina e per questo insignito di medaglia di benemerenza dell'Esercito Italiano. Conclusa la carriera militare, è entrato a pieno titolo nella sanità pubblica lombarda e per 27 anni ha esercitato la professione di medico di Pronto Soccorso presso l'Ospedale di Melegnano con diversi incarichi professionali (leggi tutto).

E’ partito il nuovo progetto dell’Asst di Pavia per i pazienti sottoposti a terapie antitumorali negli Ospedali Civili di Voghera e Vigevano, in co-branding con il Policlinico San Matteo. Una scelta dettata dalla sensibilità verso i pazienti colpiti da tumore, trattati con chemioterapia o ricoverati in ospedale, che spesso risultano malnutriti al punto da mettere in dubbio il proseguimento delle cure e nei casi più gravi perfino la loro sopravvivenza. Il progetto riguarda tutti i pazienti oncologici in carico all’ASST di Pavia che nel corso del 2018 ha fornito 3469 prestazioni Mac (acronimo di Macroattività Ambulatoriale Complessa, in pratica il trattamento di chemioterapia) destinate a 457 pazienti.
Ne parliamo con il dott. Luigi Magnani, Direttore Dipartimento Area Medica e Direttore dell'UOC di Medicina Interna dell'Ospedale Civile di Voghera
(leggi di più).

Dott. Ferruccio BiandratePer ridurre le liste di attesa degli interventi chirurgici programmabili l’ASST Pavia si affida all’Unità Operativa di Week-Surgery, ubicata presso l’Ospedale Asilo Vittoria di Mortara: ne parliamo con il Direttore dell'Unità Operativa, dott. Ferruccio Biandrate. Il Direttore è in servizio all’ASST Pavia dal 1980, ha eseguito oltre 5000 interventi come primo operatore e 15 mila esami endoscopici. E’ docente del corso di laurea in Infermieristica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Pavia ed autore di numerose pubblicazioni.
Leggi di più.

Sostanze stupefacenti, alcol e gioco d’azzardo rappresentano le principali patologie legate alla dipendenza.
Il Servizio Territoriale per le Dipendenze di ASST Pavia, deputato alle attività diagnostiche/cliniche e al trattamento di tali disfunzioni, si articola in tre Unità Operative Semplici: UOS Ser.D Pavese Oltrepo (a Pavia e a Voghera), UOS Ser.D Lomellina (a Vigevano) e UOS Ser.T Assistenza ai Detenuti per Patologie da Dipendenza (presso gli istituti penitenziari di Pavia, Voghera e Vigevano).
Di dipendenze in provincia di Pavia parliamo con la dott.ssa Cinzia Priora e la dott.ssa Marianna Boso.
Leggi tutto.

Alimentazione, nutrizione e salute: ne parliamo con il dott. Luigi Negri, referente dell’Unità Operativa semplice dipartimentale di Medicina Generale ad indirizzo dietologico di ASST Pavia.
Attenzione all’alimentazione per vivere bene in estate, per controllare il peso durante l’anno e per correggere gli errori che possono condurre, più spesso di quanto si pensi, alla malnutrizione specialmente negli anziani. Con l’avvicinarsi dell’estate e delle giornate calde, il dott. Luigi Negri spiega come raggiungere il benessere fisico: “Non è poi così difficile: il consiglio è di fare passeggiate quotidiane al sole, attenersi ad un’alimentazione moderata e ad un apporto adeguato di liquidi, possibilmente acqua”. La moderazione in tutto è la parola-chiave, puntualizza il dott. Negri che prosegue: “Il sole migliora l’umore ed è più facile fare attività fisica all’aria aperta, inoltre beviamo di più ed è fondamentale essere idratati, abbiamo più voglia di mangiare frutta e verdura e il sole aiuta la sintesi della vitamina D. Camminare, stare al sole (con le dovute protezioni) e fare attività all’aria aperta è importante e giova maggiormente rispetto all’attività svolta in ambiente chiuso” (continua a leggere).

Spettacolo teatrale Vigevano domenica 6 maggio per promuovere l'affido familiareFLAFLA' Spettacolo di animazione teatrale | Domenica 6 maggio h. 16:00 Palazzo Merula, Vigevano | Lo spettacolo è' un'ottima occasione per parlare ai bambini dell'affido familiare, includendo sia quelli accolti in famiglia, sia quelli già presenti nel nucleo, biologici o adottivi che siano. L'iniziativa promossa dalla Direzione Socio Sanitaria della Asst di Pavia rientra tra gli appuntamenti previsti per il 2018 dal progetto "Crescere insieme per la cultura dell'affido" di cui ASST è partner insieme al Comune di Vigevano, alla Diocesi di Vigevano, alla Fondazione Caritas di Vigevano ed alla Fondazione di Piacenza e Vigevano. L’affido familiare è un gesto d’amore verso un bambino in difficoltà, per aiutarlo a ricostruirsi una vita felice. È un intervento volto ad assicurare risposte al bisogno affettivo, il mantenimento, l’educazione e l’istruzione dei minori temporaneamente privi di un ambiente familiare idoneo. Il fine dell’intervento è sostenere il minore prevedendone il collocamento presso una Famiglia Affidataria, fino a quando sia venuta meno la situazione di difficoltà del nucleo familiare d’origine. Link alla Locandina

Relatori Convegno Trauma Maggiore San Cataldo (CT) 12/13 Aprile '18 - 1° Convegno regionale A.S.S.I.E.U. sul tema: "IL TRAUMA MAGGIORE, la gestione complessa del politraumatizzato dal territorio all'intaospedaliero". La corretta gestione dei politraumi nelle situazioni di emergenza può essere determinante per la vita o la morte del paziente. Durante il convegno sono stati presentati alcuni casi e le soluzioni per fronteggiare al meglio le circostanze impreviste e fornire un quadro completo sull’assistenza al paziente nel percorso di cure dal luogo dell’incidente al ricovero ospedaliero. Relatore al convegno il Dott. Maurizio Raimondi, Direttore UOC Anestesia e Rianimazione Oltrepo' dell'ASST di Pavia, esperto di gestione del servizio di emergenza sul territorio e per diversi anni Responsabile del Servizio 118 pavese, con un intervento dedicato al "Trauma team" e all'allestimento della "Shock room". Link all'intervista 

Sono davvero tanti i compiti di chi si occupa professionalmente di Logopedia (dalle parole greche “logos”, discorso e “paideia”, educazione), ovvero dello studio, della prevenzione, della valutazione e della cura delle patologie e dei disturbi della voce, del linguaggio, della comunicazione, della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi (leggi tutto).

Dott.ssa Maria Teresa Zanini, dirigente medico ASST PaviaIl gioco d’azzardo è una piaga sociale riconosciuta a livello nazionale: l’ASST di Pavia tenta di contrastarne il passo attraverso l’Unità Operativa Semplice Servizi Territoriali per le Dipendenze (Ser.D), struttura deputata al trattamento delle dipendenze di pazienti con problematiche di abuso/dipendenza da sostanze chimiche lecite o illecite (eroina, cocaina, cannabis, alcol, etc.) e/o di comportamenti compulsivi (gioco d’azzardo, etc.). Sul territorio pavese i Serd sono presenti a Pavia, Voghera e Vigevano. La dott.ssa Maria Teresa Zanini, dirigente medico del Ser.D presso la sede di Pavia in piazzale Golgi 3/b, analizza per noi i dati relativi alla ludopatia emersi dal monitoraggio delle cartelle cliniche informatizzate condivise tra le tre sedi Ser.D aziendali. Sono in tutto 34 i pazienti che si sono rivolti al Serd di Pavia nel primo semestre del 2017 per chiedere di essere aiutati ad affrontare una situazione di dipendenza grave. (segue)

Pagine