A tu per tu

Il dott. Marco Piccolini è il nuovo direttore dell'Unità Operativa Complessa di Chirurgia generale dell'Ospedale Asilo Vittoria di Mortara. Vigevanese inizia la sua esperienza professionale nel1986 a Vigevano e dal 1989 al reparto di Chirurgia dell'Ospedale di Vigevano. Docente di Anatomia presso la Scuola per infermieri professionali dal 1991 al 1994, sotto la guida del Prof. Renato Antonini, diventa aiuto corresponsabile. Successivamente gli viene conferito dal 2000 l’incarico di I.P.A.S. (incarico professionale di alta specializzazione) per la toracoscopia e la laparoscopia.Con il  Prof. Cosimo Vincenzo Sansalone, attuale Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale dell’Asst di Pavia e Direttore dell’UOC Chirurgia Generale dell’Ospedale di Vigevano, collabora sino al 2017. Nel 2018, viene assegnato al dott. Piccolini l’incarico di direzione dell’Unità Operativa Semplice di Week-Surgery, afferente all’UOC di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Mortara, sino al nuovo attuale incarico, a decorrere dal 01 agosto 2019, delle funzioni di direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia generale dell’Ospedale di Mortara.(leggi tutto)

Il dott. Roberto Vanelli dal 2 maggio scorso dirige l’U.O.C. Ortotraumatologia di Voghera ed è a capo anche dell’Ambulatorio presso l’Ospedale SS. Annunziata di Varzi. Originario di Busto Arsizio, 45 anni, il nuovo Direttore proviene dalla Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo. E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali ed ha svolto attività di ricerca su chirurgia vertebrale/protesica e su tessuto osseo di banca. In carriera ha effettuato oltre 1500 interventi di chirurgia ortopedica come primo operatore ed altrettanti come secondo, con particolare riferimento a sostituzione protesica articolare per patologia artrosica o traumatica di anca e spalla, patologia del rachide, correzione per scoliosi idiopatiche dell’adolescente, per deformità neuromuscolari, artroscopie di ginocchio e spalla, chirurgia della mano e traumatologia (leggi tutto).

Da un paio di settimane è stata attivata, presso l’Ospedale San Martino di Mede, l'attività specialistica ambulatoriale di Cardiologia.
Ne parliamo con il Dr. Giannantonio Maggi a cui è stata affidata la gestione dell’Ambulatorio. Laureatosi in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pavia con votazione 110/110 con lode, il Dr. Maggi successivamente si è specializzato in Malattia dell’Apparato Cardiovascolare con 50/50 e lode presso la medesima Università. Tra le sue esperienze lavorative figurano le attività prestate presso il Policlinico San Donato, l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio e la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia.
Il suo è un ritorno, avendo già lavorato in passato in ASST Pavia (leggi tutto)

Domenica 14 aprile 2019 si celebra in Italia la XXII edizione della Giornata Nazionale Donazione e Trapianto di Organi e Tessuti indetta dal Ministero della Salute.
Con il dott. Alberto Casazza, Dirigente Medico dell’U.O.C. Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Civile di Vigevano (diretta dal dott. Livio Carnevale) e Coordinatore Trapianti aziendale, facciamo il punto sull’attività messa in atto in proposito dell’ASST di Pavia.
Il primo espianto multiorgano è stato effettuato nell'aprile 2012 presso l'Ospedale Civile di Vigevano, il secondo nell'aprile 2013: dall'inizio degli anni 2000 ad oggi l'attività si è incrementata grazie anche alla generosità dei cittadini (leggi tutto).

L’ASST di Pavia ha avviato, presso l’Ospedale Civile di Vigevano e l'Ospedale San Martino di Mede, due nuovi Ambulatori di Reumatologia. La gestione è stata affidata alla dott.ssa Elena Prisco, specialista in Reumatologia, da pochi mesi assunta come dirigente medico ed assegnata all’Unità Operativa di Medicina Interna di Mede dopo l’esperienza lavorativa presso la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia.
L’Ambulatorio è aperto a Vigevano (presso gli ambulatori dell'U.O. di Medicina Interna ad Indirizzo Oncologico) il secondo e il quarto martedì di ogni mese, dalle ore 14:00 alle ore 16:00 ed a Mede ogni lunedì, dalle ore 13:30 alle 15:30.
La dott.ssa Prisco partecipa all’attività reumatologica ambulatoriale in collaborazione con la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia presso l'Ospedale Civile di Vigevano il primo mercoledì di ogni mese, nell’ambito del co-branding con l’ASST di Pavia (leggi tutto).

Il dott. Alessandro Suprani dall’1 gennaio 2019 è il Direttore F.F. dell’Unità Operativa Complessa Pronto Soccorso e Accettazione dell’ASST di Pavia con la responsabilità del coordinamento e della gestione dei sei Pronto Soccorso aziendali. Romano, 61 anni, il dott. Suprani da 32 anni vive in Lombardia e presso l’ASST di Pavia è anche titolare dell’Incarico Professionale ad Alta Specializzazione (IPAS) denominato “Osservazione Breve Intensiva”. La sua è una lunga ed importante carriera iniziata come Ufficiale Medico dell'Esercito Italiano in diverse sedi e con svariate responsabilità. Nove anni intensi, trascorsi in gran parte in Lombardia. Nel 1987 e 1988 è stato Capo dei Servizi Sanitari in zona di operazioni della Brigata Meccanizzata “Legnano” durante i soccorsi dopo l'alluvione della Valtellina e per questo insignito di medaglia di benemerenza dell'Esercito Italiano. Conclusa la carriera militare, è entrato a pieno titolo nella sanità pubblica lombarda e per 27 anni ha esercitato la professione di medico di Pronto Soccorso presso l'Ospedale di Melegnano con diversi incarichi professionali (leggi tutto).

E’ partito il nuovo progetto dell’Asst di Pavia per i pazienti sottoposti a terapie antitumorali negli Ospedali Civili di Voghera e Vigevano, in co-branding con il Policlinico San Matteo. Una scelta dettata dalla sensibilità verso i pazienti colpiti da tumore, trattati con chemioterapia o ricoverati in ospedale, che spesso risultano malnutriti al punto da mettere in dubbio il proseguimento delle cure e nei casi più gravi perfino la loro sopravvivenza. Il progetto riguarda tutti i pazienti oncologici in carico all’ASST di Pavia che nel corso del 2018 ha fornito 3469 prestazioni Mac (acronimo di Macroattività Ambulatoriale Complessa, in pratica il trattamento di chemioterapia) destinate a 457 pazienti.
Ne parliamo con il dott. Luigi Magnani, Direttore Dipartimento Area Medica e Direttore dell'UOC di Medicina Interna dell'Ospedale Civile di Voghera
(leggi di più).

Dott. Ferruccio BiandratePer ridurre le liste di attesa degli interventi chirurgici programmabili l’ASST Pavia si affida all’Unità Operativa di Week-Surgery, ubicata presso l’Ospedale Asilo Vittoria di Mortara: ne parliamo con il Direttore dell'Unità Operativa, dott. Ferruccio Biandrate. Il Direttore è in servizio all’ASST Pavia dal 1980, ha eseguito oltre 5000 interventi come primo operatore e 15 mila esami endoscopici. E’ docente del corso di laurea in Infermieristica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Pavia ed autore di numerose pubblicazioni.
Leggi di più.

Sostanze stupefacenti, alcol e gioco d’azzardo rappresentano le principali patologie legate alla dipendenza.
Il Servizio Territoriale per le Dipendenze di ASST Pavia, deputato alle attività diagnostiche/cliniche e al trattamento di tali disfunzioni, si articola in tre Unità Operative Semplici: UOS Ser.D Pavese Oltrepo (a Pavia e a Voghera), UOS Ser.D Lomellina (a Vigevano) e UOS Ser.T Assistenza ai Detenuti per Patologie da Dipendenza (presso gli istituti penitenziari di Pavia, Voghera e Vigevano).
Di dipendenze in provincia di Pavia parliamo con la dott.ssa Cinzia Priora e la dott.ssa Marianna Boso.
Leggi tutto.

Alimentazione, nutrizione e salute: ne parliamo con il dott. Luigi Negri, referente dell’Unità Operativa semplice dipartimentale di Medicina Generale ad indirizzo dietologico di ASST Pavia.
Attenzione all’alimentazione per vivere bene in estate, per controllare il peso durante l’anno e per correggere gli errori che possono condurre, più spesso di quanto si pensi, alla malnutrizione specialmente negli anziani. Con l’avvicinarsi dell’estate e delle giornate calde, il dott. Luigi Negri spiega come raggiungere il benessere fisico: “Non è poi così difficile: il consiglio è di fare passeggiate quotidiane al sole, attenersi ad un’alimentazione moderata e ad un apporto adeguato di liquidi, possibilmente acqua”. La moderazione in tutto è la parola-chiave, puntualizza il dott. Negri che prosegue: “Il sole migliora l’umore ed è più facile fare attività fisica all’aria aperta, inoltre beviamo di più ed è fondamentale essere idratati, abbiamo più voglia di mangiare frutta e verdura e il sole aiuta la sintesi della vitamina D. Camminare, stare al sole (con le dovute protezioni) e fare attività all’aria aperta è importante e giova maggiormente rispetto all’attività svolta in ambiente chiuso” (continua a leggere).

Pagine